Caldo torrido

Anto' fa caldo, recitava una nota pubblicità del 2001, oggi le mezze stagioni sono estinte come le mezze porzioni nei ristoranti. Quindi, fa freddo e ti vesti a cipolla, multistrato: maglia di lana, camicia, gilet, maglia a collo alto, giacca a vento, piumino e Parka… oppure, fa freddo e vai a petto nudo come un ultras del Bologna con tre litri d'alcol etilico in corpo.
L'anziano che vaga nei giardini medita se togliere o meno le calze: avrò freddo? Un dubbio lo attanaglia, se mi punge una zanzara…
L'adolescente ha ben poco da togliersi, medita di vestirsi un po' per essere controcorrente, le più ardite portano il portachiavi degli alpini (uomini d'altri tempi che apprezzano le gambe, in tutti i sensi);
La signora con il SUV parcheggiato rigorosamente in seconda fila per il timore di spettinarsi medita di farsi le trecce in stile Pippi Calzelunghe. All'interno dell'auto c'è la temperatura costante di 22 gradi, 32 all'estero e questo rende necessario un foulard a fiori per la cervicale.
La signora di mezza età, ormai lo si diventa dopo i 70 (anche se 70x2 fa 140), indossa le calze color carne anche con 40 gradi ed un maglioncino di lana leggera…non si sa mai.
Il punk, indossa il chiodo ed i Dr Martens a ferragosto quando si scioglie anche il piercing sulla lingua ( fanno parte del corredo);
Ma noi uomini duri, andiamo a spasso a petto nudo come Jack la carogna, calzando dr Scholl consumati e con lo stuzzicadenti 24 ore al giorno…siamo o no' bellini.
Amo l'estate; ricordate, come dice il Tg 2 e lo ribadisce Studio Aperto, l'autorevole Tg1 ed il modaiolo Tg5 ...d'estate bevete tanta acqua e non uscite nelle ore più calde, meditate gente, meditate...
 

Post popolari in questo blog

Sofia mini gita

Report INPS sull'importo delle pensioni

un due tre stella, 3x2 saldi imperdibili.